IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA'

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA’

Attività Telefono
Commercio, Tributi, Imposta Comunale sugli Immobili 049 9337925 - 9337920
Responsabile ufficio Fax
Zampieri dott. Valerio 049 9335726
Orario ufficio E-Mail
Lunedì 10.30 - 13.00

 

tributi@comune.borgoricco.pd.it

Martedì  
Mercoledì  
Giovedì 10.30 - 13.00
Venerdì  
Ubicazione      
Viale Europa, 10      

 

SERVIZI TRIBUTARI – ICI:

Descrizione del servizio

L’imposta sulla pubblicità riguarda tutti i mezzi pubblicitari esposti direttamente o per conto degli interessati, mentre il diritto sulle pubbliche affissioni riguarda le affissioni eseguite dal comune nel proprio ambito territoriale, negli appositi spazi riservati.
L’imposta si applica alla pubblicità esterna e a quella diretta, vale a dire ogni forma di pubblicità diversa da quella editoriale, radiofonica e televisiva. (Risoluzione Ministero Finanze 29 Luglio 1996, n. 169/E)
Il comune è tenuto ad adottare apposito regolamento per l’applicazione dell’imposta sulla pubblicità e per l’effettuazione del servizio delle pubbliche affissioni. Nel regolamento il comune disciplina le modalità di effettuazione della pubblicità e può stabilire limitazioni e divieti per particolari forme pubblicitarie in relazione ad esigenze di pubblico interesse di natura estetica, panoramica ed ambientale.

Requisiti del richiedente

Colui che, a qualsiasi titolo, dispone del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso è tenuto al pagamento dell’imposta in via principale.

Modalità Richiesta

Il soggetto deve presentare, prima di dare inizio alla pubblicità, apposita istanza. La dichiarazione va presentata anche in caso di variazione della pubblicità che comporti la modificazione della superficie esposta o del tipo di pubblicità effettuata. Quanto dichiarato ha effetto anche per gli anni successivi con il pagamento della relativa imposta effettuato entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento, sempre che non venga presentata entro lo stesso termine denuncia di cessazione.

Costi e modalità di pagamento

L’imposta si calcola in base alla superficie della minima figura piana geometrica in cui è circoscritto il mezzo pubblicitario, indipendentemente dal numero dei messaggi in esso contenuti. Le superfici inferiori a 300 cm² non sono tassate. Le superfici inferiori a mezzo metro quadrato si arrotondano per eccesso al metro quadrato, le frazioni di metro si arrotondano per eccesso al mezzo metro o al metro quadrato.
L’imposta per la pubblicità che ha durata inferiore all’anno viene versata direttamente presso la ditta ICA. Per l’imposta di durata annuale la stessa ICA provvede ad inviare apposito bollettino.

Scadenze o validità

Quanto dichiarato ha effetto anche per gli anni successivi con il pagamento della relativa imposta effettuato entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento, sempre che non venga presentata entro lo stesso termine denuncia di cessazione.

Notizie utili

La gestione dell’imposta è stata affidata alla ditta ICA (www.icatributi.it), concessionaria del relativo servizio di accertamento e riscossione. Pertanto, i contribuenti interessati sono invitati a contattare l’ICA per ogni inizio, cessazione o variazione del tributo e per ogni altra informazione utile.

Normativa di riferimento

Decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507 (articoli da 1 a 37)
Regolamento comunale

torna all'inizio del contenuto