Comune di Borgoricco

Rassegna "Carne da Miniera"

Pubblicata il 12/09/2017
Dal 22/09/2017 al 22/09/2017

Venerdì 22 Settembre 2017
Teatro “Aldo Rossi” di Borgoricco (PD) – Ingresso libero
ore 20.30 – Inaugurazione mostra fotografica

ore 21.00Spettacolo teatrale “Carne da miniera – Le rondini dalle ali spezzate
Voce: Andrea Bordin / Testo: Walter Basso / Commento musicale: M° Mirko Satto
a seguire: presentazione del libro “Carne da miniera: storie e stragi degli italiani invisibili nelle miniere del Belgio dal '46 al '73
di Walter Basso, che tratta l’immigrazione italiana in Belgio.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni fino a venerdì 6 ottobre con i seguenti orari:
Martedì: 10.00 – 12.00
Mercoledì: 10.00 – 12.00
Venerdì: 15.00 – 18.00
Sabato: 10.00 – 12.00 e 15.00 – 18.30
Domenica: 10.00 – 12.00 e 15.00 – 18.30
Nei giorni di sabato 23, domenica 24 e sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre alle ore 16.30,
l’autore Walter Basso è disponibile per visite guidate alla mostra gratuite

Motivazioni:
L’autore che ha vissuto in Belgio con il padre e la madre fino a sei anni ha visto morire il padre di silicosi (10 anni di miniera) e lo zio sepolto vivo a 33 anni. Per questo ha voluto inizialmente fare omaggio e questi suoi cari con il libro “I DUE VOLTI DELLA MORTE NERA - Morire di carbone in Belgio” (Morte Nera Violenta quella che ammazzava nelle viscere della terra – oltre 1000 italiani - e Morte Nera Paziente quella che uccideva con la silicosi – oltre 20.000 italiani). Studiando il fenomeno che dal 46 al 73 circa ha portato, in un esodo di massa organizzato dai due governi (Italia Belgio), oltre 140.000 giovani disperati nelle miniere di carbone belghe dove causa il menefreghismo delle società carbonifere sono avvenute infinite stragi, il Basso si è reso conto che il vergognoso Protocollo Italo Belga che regolava il patto uomini in cambio di carbone e la relativa propaganda ingannevole erano la causa di queste stragi e che ora nessun ente o istituzione vuole ricordare. Impegnando 4 anni del suo tempo è riuscito a recuperare ben 610 nomi di questi giovani uomini morti e dimenticati lasciando centinaia di orfani e vedove senza alcun riconoscimento. Prima di questo libro né in Italia né in Belgio è mai stato fatto un simile lavoro, perché nessuno vuole dare un elenco completo di questi poveri caduti. Basso ha spulciato documenti, verbali di sedute parlamentari, tesi di laurea, letto libri, consultato quotidiani e riviste dal ‘46 al ‘73, giorno per giorno, intervistato famiglie in Italia e in Belgio, visitato musei per onorare riga su riga quante più vite possibile. Ha corretto dati ufficiali errati, ha rivelato documenti mai pubblicati, interessi nascosti, responsabilità mai raccontate. Il suo scopo ora è avere la possibilità di trovare aiuto nelle istituzioni locali serie e nelle scuole per far conoscere i sacrifici dei nostri padri e nonni, che hanno permesso il progresso nel nostro paese, talvolta sacrificando anche la vita, con dignità e coraggio. Uomini poveri con poca cultura ma grandi per il loro senso della famiglia e onestà. Naturalmente questo è valido non solo per il Belgio ma per tutti i nostri emigranti.
 
IL LIBRO – vedere scheda allegata. Presentato già nel Limburgo in  Belgio nella biblioteca di Zolder, a Genk e a Beringen, In Italia a Camposampiero PD, Seren del Grappa BL, San Gregorio delle Alpi BL, Cornedo Vic. VI, Mussolente VI, Loreggia,  Romano d’Ezzelino ecc. In prenotazione a Postioma, Pedavena, Arzegrande, Martellago, Alano di Piave ecc.
 
LO SPETTACOLO – Titolo: “Le rondini dalle ali spezzate”  I nostri minatori in Belgio sono stati come le rondini che emigrano per poter vivere ma con l’idea di ritornare poi nella loro terra. Le più ritornano ma alcune che non hanno più la forza di volare, o le ali spezzate, sono costrette a rimanere in terra straniera. E’ la storia di un giovane trevigiano che racconta la sua solitudine, la sofferenza, gli incontri con la morte, il razzismo ma anche la solidarietà e l’adattamento che lo farà decidere  a scegliere il Belgio come sua nuova patria. Lo spettacolo è un reading (o lettura interpretativa) con l’attore Andrea Bordin e il commento musicale del M° Mirko Satto. Durata circa un’ora e quindici. Molto intenso e coinvolgente.
 
LA MOSTRA FOTOGRAFICA 15/18 pannelli in legno di mt 1,00 x 0,70 che raccontano con foto e didascalie esplicative questa storia lungo  quasi trent’anni a partire dal famoso Manifesto Rosa (ristampato in originale per la prima volta dal 46 dal Basso) passando per i documenti, la partenza da Milano, l’arrivo, il paesaggio, le miniere, il lavoro, gli attrezzi, il tempo libero, le stragi, Marcinelle, la disperazione della madri, mogli, figli, l’elenco completo dei caduti diviso per regione e per provincia (il Veneto è al secondo posto con 75 caduti) e tanto altro.        

Per informazioni: Biblioteca Comunale (049.9337930 / biblioteca@comune.borgoricco.pd.it / www.comune.borgoricco.pd.it)
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Locandina Carne da Miniera v2.pdf 492.3 KB


Facebook Google+ Twitter